Relazione Morale del Gran Priore

Nonostante abbia rassegnato le mie dimissioni da Gran Priore mi sembra doveroso un ringraziamento alla mia Contrada della quale sarò sempre fiera di aver rappresentato ed un resoconto di quest’annata così travagliata motivando comunque la mia decisione quindi inizierei con il primo episodio di quest’esperienza che mi vedeva a chiedere una collaborazione molto più estesa poiché il mio intento era quello di concludere quest’anno in cui parte del Consiglio attuale del quale ero a conoscenza non avrebbe poi continuato anche perché aveva speso molto nel passato e mi sembrava confortante un accompagnamento che probabilmente sarebbe poi sfociato in un proseguio naturale mi ero illusa data la risposta molto forte ed offensiva ricevuta da me ed alcuni Consiglieri ciò nonostante siamo partiti ed abbiamo cominciato a lavorare come nostro solito per fare nel miglior modo possibile
ricordo un’ Investitura sempre emozionante ma soprattutto la giornata successiva dove siamo riusciti a trasportare completamente intendo con varie attività una Contrada in strada in piena armonia e raccogliendo dei frutti mai ottenuti prima, la Cena con il Milanese Imbruttito molto ben riuscita ed invidiata da tutti la cena di Natale la cena dei Cento con un Maniero colmo e poi il giorno dello stop e pensare che avevamo già preparato con cura e fatica un nuovo San Martino Ranch a Legnano in piazza 1maggio davvero era già tutto pronto e che dire del nostro fiore all’occhiello La Festa di Primavera che aveva già cominciato a prendere forma la cena canterina anche questa già tutta imbastita ma chiaramente l’evento mondiale non ci ha permesso di fare consideriamo ancora più importante di tutto non abbiamo fatto il PALIO niente sfilata niente corsa niente Provaccia niente di niente
Quindi inizia un periodo assolutamente devastante senza nessun tipo di certezze ricordiamo però che è subentrata subito la solidarietà della nostra Contrada dove Consiglio ed alcuni Contradaioli sono riusciti in un batter d’occhio a raccogliere per un totale di 2150 euro di mascherine che abbiamo consegnato a varie RSA che ne avevano espressamente fatto richiesta ricordiamo infatti di aver ricevuto anche ringraziamento per il nostro gesto.

Gesti ed anche all PC ed in un momento così difficile San Martino è presente. Sempre per tener vivo l’interesse le interviste interessanti ed un quiz che ha coinvolto molti Contradaioli
Poi finalmente la riapertura anche se con varie norme alle quali attenerci per la propria salute e quella degli altri primo tra tutti la possibilità d’ingresso riservata ai soci data anche dal numero massimo consentito causa distanziamento e qui ecco il primo vero problema da affrontare ho assistito a scene di pura follia.
Lo Statuto da possibilità di tesseramento per la frequenza fini alla chiusura dell’anno Paliesco il 30 settembre ma che si differenzia da quello al diritto al voto che termina 31 marzo quindi per un tot di tempo sicuramente questo è mancato e sempre per non contrastare lo Statuto che non prevedeva nulla al riguardo abbiamo pensato all’unico mezzo che ce lo permetteva un ‘assemblea straordinaria per votare una deroga temporanea causa Covid 19 per un allungamento del tesseramento in data 30 giugno vero è che in precedenza avevo ricevuto alcune PEC che mi chiedevano informazioni al riguardo io ingenuamente ho pensato informando non in via ufficiale molti Contradaioli avvisandoli di questo’assemblea di avere chiarito questo punto
Ma grande sofferenza quando poco tempo dopo mi viene recapitata in Contrada una lettera con varie problematiche firmata da un’ottantina di Contradaioli il quale contenuto era da discutere per giusto o sbagliato che fosse ma inviata al Collegio Supremo Magistrato Famiglia Legnanese Cavaliere del Carroccio e sopra alle altre Contrade le quali hanno problemi ma che risolvono al loro interno senza coinvolgere altre passando anche per ridicoli e questo fa male al Palio e dopo tanto lavoro non è scusabile
Poi arriva il tesseramento ed alla mia richiesta di portare in Consiglio per l’accettazione come da Statuto di alcune richieste di tesseramenti ho ricevuto anche in questo caso rifiuto e anche parole poco educate so che in seguito sono poi state valutate ed accettate
Mi spiace di non essere riuscita nel mio scopo di poter allargare la nostra Contrada e vi giuro che ci ho provato fino all’ultimo.
Non mi resta che ringraziare innanzitutto il gruppo ragazzi i quali senza se e senza ma ci sono stati sempre la mia reggenza ed in modo particolare la mia vice Elena e la mia Gran Dama Marida per supporto e collaborazione Fabiana sempre disponibile quando richiesto ed oltre
Saluto il Consiglio
Un abbraccio forte alla mia Contrada

Angela Franca Borrelli